Considerazioni sul pensiero di Karl Marx. G.P. Pucciarelli.

Considerazioni sul pensiero di Karl Marx. G.P. Pucciarelli.

SUBTITLE'S INFO:

Language: Italian

Type: Robot

Number of phrases: 734

Number of words: 4160

Number of symbols: 20427

DOWNLOAD SUBTITLES:

DOWNLOAD AUDIO AND VIDEO:

SUBTITLES:

Subtitles generated by robot
00:02
ciao don paolo ciao buongiorno a te caro giampaolo oggi parliamo del pensiero di cavo max e di quelle le conseguenze le influenze questo pensiero avuto tutto il mondo ma a partire appunto dal 1848 quando ci fu fuori dal famoso manifesto in quell'anno lì come tu sai pure una serie di mostri rivoluzionari in italia anche se per d'europa in funzione anti monarchica insomma da lì nacque quello che poi è
00:35
stata una spinta rivoluzionaria che che poi ha avuto il suo epilogo maggiore del bolscevismo sovietico nella cina di mao nell'edizione stasia tico e dove dove tale ideologia 2 tali metodi hanno fatto decine e decine di milioni di morti tra parentesi chiedo scusa agli amicì miccoli quest'ora ma anche il pen di lavoro e non mi consentono di roma nel pomeriggio però poi c'era della
01:06
differita registrata quindi la stessa cosa più o meno anche se certamente chi è in diretta mappa dei commenti chi invece non lo è lo può fare da sotto i video in ogni caso il pensiero di marx ha avuto un suo grande influenza ma anche il suo fallimento di quel tipo di socialismo anche lui emanava e questo dobbiamo dirlo perché la storia lo conferma in maniera chiara e dante vero che la lotta poi tra il marxismo e in aumento inatteso chavisti sorte in europa nel ventesimo secolo
01:37
hanno accentuato cosa differenza si può ben sai in cui in cui c'è socialismo applicato dal marxismo con quello applicato dal fascismo anche se i fan corno compromissoria e quella italiana trema italiana hanno dato una diciamo così una nuova via al nuovo socialismo che tiene conto non solo della nazione ma anche della differenza che c'è fra noi umani nel senso che in natura l'uomo non nasce uguale casomai a quando
02:09
abbiamo al mondo abbiamo gli stessi diritti e doveri ma non siamo uguali e questo non va dimenticato quindi l'appiattimento marxista è un fallimento di per sé contro natura ciò detto ti lascio la parola shampoo la pera nota te insomma la nota le note introduttive esplicative di questo importante argomento di cui ci vuoi parlare prego grazie orlando cercherò di esporre le cose abbastanza velocemente anche perché ci vorrebbe veramente una settimana per parlare del pensiero di
02:40
karl marx ma mi riferirò comunque ad una presentazione tipicamente wikipediana di chi pedina di chip e di anna savoia la critica la filosofia hegeliana del diritto pubblico hegel allora è un momento critico quello di marx dell'epoca di una risi e anche di altri nuovi indirizzi filosofici e tutti si puntano verso una sorta di come
03:14
dire decalogo che era stato fissato dai che ripeteva tutta quella che doveva essere un discorso extra metafisico e arrivare al famoso alla famosa posizione hegeliana che il grande viale peraltro aveva stabilito nei concetti molto importanti che appunto soprattutto per quanto riguarda la filosofia del diritto ma la critica la filosofia hegeliana del diritto
03:46
leggerò alcune righe per essere per dare un quadro abbastanza [Musica] abbastanza chiaro della situazione allora le leggo e faccio presto è in quest'opera scritta nel 1843 critica la filosofia hegeliana del diritto pubblico del diritto pubblico pubblicata solo nel 1927 nota anche con il titolo per la critica della filosofia del diritto di hegel marx si confronta
04:16
con i lineamenti della filosofia del diritto 1821 in cui è che lei aveva preso in considerazione secondo la sua concezione dialettica il diritto è inteso come diritto astratto astratto cioè non applicato in quella che marx chiamerà poi ma molto tempo dopo la prassi sono stato chiaro allora diritto astratto inteso come diritto astratto come primo momento in
04:49
sé dello spirito oggettivo che si rapporta con l'antitesi perse della moralità cioè la morale formale di tipo cantiano aia tiriamo fuori anche il grande cante d'accordo questa relazione che si configura come opposizione si risolve con la sintesi dell'insee del per sé la conciliazione rappresentata dalla eticità unità unità vivente cioè superamento e
05:22
conservazione delle unilateralità del diritto e della moralità [Risate] gustare cocktail l'eticità dunque si realizza dialetticamente in istituzioni storiche come la famiglia la società civile è lo stato che bello quest'ultimo come sostanza etica cioè lo stato sussume sussume
06:00
si si il po da in considerazione il padre dettagli come sintesi gli altri momenti è l'individuo è compito di riconoscersi completamente in esso poiché solo dello stato etico lo individua questa realtà de rita e oggettività oggettività vuol dire avere rispetto di tutti gli altri quindi considerare che non sei solo ma ci sono anche gli altri pur apprezzando la distruzione galiana tra società civile e
06:31
stato marx critica lo stato italiano e voglio avere perché non è affatto etico in quanto in realtà è fondato sulla religione della proprietà privata a me a voi che sapete cosa che esse cosa avesse pierre joseph hooton che era un socialista interviene grande quando gli chiesero che cos'è la società privata e lui
07:03
rispose un furto la società privata è un furto marx e privilegia invece la società la società civile che anche lì i negher aveva già un ruolo importante come momento dell'antitesi e del negativo rendendo possibile per la prima volta uno studio scientifico della società stessa dove secondo mars agiscono le classi che originate dalla divisione fra possidenti non possidenti sono in lotta tra loro a ecco dove nasce
07:42
la ge mein chef tra cioè la comunità e la dalla comunità sorge l'ideologia comunista prego contro il conservatorismo di hegel che giustificava in russia la monarchia ereditaria i grandi proprietari terrieri e impone tari terrieri marsi invece influenzato dal concetto di volontà generale di jean jacques rousseau prospetta una democrazia [Musica] egualitaria fondata sul suffragio
08:27
universale troverò in seguito con la scoperta del proletariato come classe rivoluzionaria marx passa da questa posizione democratica egualitaria il cui scopo ultimo era costituito dal suffragio universale a una concessione il rivoluzionario con il proletariato che diventa classe dominante sia l'abolizione della proprietà privata e la nascita di una società senza classi arrivando anche al
09:01
superamento dello stato la critica la filosofia del diritto di hegel rappresenta il momento in cui l'analisi marziana matura in analisi del movimento storico concreto o da un po piataforma capita capita quando si esagera entri nel vivo alla missione a in quanto il reato del quale spicca il confronto tra il regno della libertà è il regno della necessità la critica lo stato hegeliano è il
09:34
conseguimento del nuovo punto di vista dal quale si osserva la storia el organizzazione della società civile allora bene qui fanno fare solo un piccolo cenno a quelle che sono state le critiche di marx a le tesi di firebug e soprattutto l'ultima la tesi di foglie ma che rende tutto puntato su un concetto su un pensiero quindi non su un piano di attuazione
10:04
concreto e a questo proposito pur ricordando la famosa affermazione di marx la religione il singhiozzo di una creatura oppressa ripeto la religione è il singhiozzo il genito di una creatura oppressa il sentimento di un mondo senza cuore lo spirito di una condizione prima di spirito la religione è l'oppio dei
10:35
tronchi lo fece capire anche un certo marco pompeo strabone duemila anni fa è brava brava brava a di s.marco compero strabone non a caso disse esattamente le morali vengono ben presto sanzionate da norme religiose perché il mister e sovranaturale a cui si esca un peso tale che non è possibile attribuire a cose che si sa che si sa come sono nate di
11:11
cui vi abbiamo conoscenza gli uomini sono più facilmente governabile dall'immaginazione che dalla scienza questo disse marco pompeo strabone duemila anni fa fondatore della città adottiva di como tanto per essere chiari bravissimo a successio nale bravo vado ma con una concreta liberazione dalla religione e secondo marce non sia eliminando la religione stessa come afferma bruno bauer attenzione questo bruno bauer a un
11:43
personaggio importantissimo nella formulazione del pensiero di marx bensì cambiando le condizioni i rapporti in cui l'uomo si trova degradato e privato della sua propria essenza ecco vabbè ho letto adesso non leggo più e vi parlo anche così di quelle che sono state le grandi coincidenze a proposito di quello che è stato il rapporto tra il karl marx nato dalle mille
12:16
818 e sostenuto da l la buona sostanza di un padre che faceva l'avvocato e che quindi ha potuto anche da regalare tante belle pur facendolo studiare poi recentemente anche nell'università di berlino e quindi ha sempre avuto il sostegno lui che parla delle i cosiddetti alienati cioè che cos'è l'alienazione
12:47
secondo max è il fatto che per esempio operai contadini cioè almeno operai e tutti quelli che sono dipendenti come gli impiegati e sono alienati da quella che è la capacità del capitalismo ecco al confronto del capitalismo da dove nasce per esempio il primo capitolo famoso celeberrimo del capitale quindi l'alienazione è la la privazione
13:19
di quelli che sono i diritti perché se un operaio che lavora in fabbrica e che deve naturalmente così la sua mansione è quella lì quella di produrre di fare un prodotto che non sarà mai il suo ma sarà degli altri cioè di chi lo ha finanziato va bene che i kg di chi da lo stipendio o salario poi non entriamo nel merito di saleh ma a proposito arrivare se io volevo dire che ci sono strani coincidenza
13:50
perché questo se posso dirlo nel 1843 quando c'è il grande legame come angers marx engels che poi sfocerà con la pubblicazione del 1848 del manifesto del comunismo e quindi anche del concetto stesso di proletariato che cos'è il proletariato come termine termine dal punto di vista etimologico parte dal fatto che proletariato è un insieme di
14:21
cives di cittadini i quali hanno la prole insomma mica solo quel hanno tutte una prole cosa vuol dire però è giusto hanno dei figli alla famiglia eccetera share proletariato quindi un po generico ma in perfetto come termine quindi dalla del pensiero di marx il pensiero rivoluzionario dimas quello tipico del materialismo storico del materialismo
14:52
dialettico tesi antitesi sintesi tesi antitesi boera sintesi nella prassi la prassi che cos'è la prassi le coincidenze sono queste nel 1843 c'è un legame stretto con angers nel 1848 c'è la pubblicazione del manifesto del comunismo e poi c'è la previsione cioè lo stato dovrà sussistere sopravvivere fino a certo punto poi dovrà sparire perché sarà solo proletariato quello che è dato il
15:25
compito di governare utopia utopia distopia voi realizzate siccome di studi è utopia o utopia e distopia è il contrario della utopia cioè un buon progetto che però non si realizza e diventa distopico e allora ecco che qui entra in considerazione quello che è la realtà dei fatti la
15:58
realtà storica cia non è riuscita la vera storia è riuscita ad esporci come si realizza anche il pensiero di marx nel 1843 me lo ricordo che marx si chiamava carla mordecai marx bene e nel 1843 a new york si fonda una organizzazione benefica così almeno si presenta che poi diventa fondazione e poi anche altre cose soprattutto una
16:32
cosa che non posso dire non vinco in questo momento che si chiama b'nai brith capito basta non dico altro eccola allora come pronunciato questa parola il sun e ali sarebbe aspetta che quando mi ci vedo più cosa perché ecco un attimo adesso mi ci vedo che si avere vero è così e così quindi mai perché
17:08
possa avere attratto molto consenso questa iniziativa di calmarsi con la pubblicazione a quello che segue poi sono anche i vari movimenti rivoluzionari in tutta europa e poi pensiamo anche a quella che è stata la guerra civile americana non bisogna dimenticarlo che ha dei punti oscuri della t oscure e su questa guerra civile americana non si è mai detta la verità come rimasta
17:39
davvero aver ovvero scontro duro a quanto oscura la le ragioni dell'assassinio del presidente abramo lincoln esatto ma si parla che voleva togliersi da dal controllo di certi usurai diciamo così allora se voi aspettate abbiamo già mostrato altre volte ma ci metto un secondo prego prego non giampaolo si parlando guerra civile americana insomma non è certo la storiella della
18:15
capanna dello zio tom sappiamo come funzionano certe cose insomma nostra capanna zio tom e diari sappiamo quanto dicevano certi inganni vediamo no a nessuno di chiamarla cospirazione sensi libro che quello l'eolica e al importantissimo per capire anche tutto quello che è stato lo sviluppo del pensiero marxiano anche perché questo racconta i fatti crisi lo mettiamo
18:45
adesso nel titolo la rivoluzione dell'hiv della guerra civile americana 1861 1865 ci dice la verità ce la dice la verità e per quello che bulgarelli io cioè lo tradotto ormai nel 2014 ed è un libro che va letto perché ti parla di quello che è questo potere dei soldi bene va bene con questo ci spiega anche perché non sono mai state chiare le situazioni
19:16
in cui si è sviluppato il pensiero di marx che poi morirà morirà vi consiglio anche la lettura di questo libro dove la figura di marx emerge in tutt'altra maniera e viene espressa secondo me il secondo criteri molto veri questo libro è craia rocca la distruzione della civiltà occidentale e come avvenuta abbiamo anche il gar mars era un frequentatore a silvio perché ci aveva sempre i soldi in tasca date dal padre e
19:48
frequentava tutti i caffè di berlino faceva le notti piccole cedere a parlare c'è si ubriacava beveva ma poi il parto dichiarava proprio poco prima di morire poco prima di morire e disse la seguente frase riportata qua è confermata da moltissimi altri attenti osservatori storici che naturalmente non fanno parte del mondo accademico il quale dicono che marx di sé poco prima di spirare
20:20
disse al proprio figliastro disse mars karl morde karismax io non sono marxista non mi sorprende non mi sorprende non mi sorprende che abbia fatto questa confessione non mi sorprende affatto anche perché conoscendo il cerchio tra scena guardate cosa che pare leggono impostando a richiamare l'italia quindi karl marx
20:56
un medianone la chiamano turno abbiamo calcolato che mi chiama ma io non lo so non mi sorprende dicevo prima non mi sorprende a karl marx ha diretto con la frase è visto come è nato quel capitale visto che l'ha ispirato a tutto il resto lo scopo per cui le tempie comprendere quello che succede dopo perché nel 1897 qualche dicendo dopo 48 eccetera grandi anche per l'unità
21:28
d'italia che sono fondamentali attenzione e dietro c'è sempre la mafia cioè il potere dei soldi beh certo questo si fa la banca non metto qua e la banda romangolo tanto ma non ho le chiavi ma grande nick sfide all in mer twitter in effetti è meglio non ripetere insomma sappiamo si sa si sa adesso presso vite ma in queste censure e sarebbe ora e dopo tanto tempo insomma
22:00
abbiamo anche arriviamo anche a comprendere quello che è stato il proseguire della classe perché noi dobbiamo tenere presente qual è stato lo sviluppo nel all'inizio del ventesimo secolo no della organizzazione dinamica che si chiama federal reserve system l'impatto punta frico in parchi bene carlo jean paul allora mi hanno detto che vada va detto su marzia della riflessione veramente
22:34
notevoli specialmente l'ultima chicca che hai detto sul proprio cominciò a carnac prima il dl che se partisse per altro mondo penso che allora le voci su cui si basano certi fatti che dentro scena su come nacque capitale di marx che fu ispirato da certi potere lui ne seguì un certo modo allora trova conferma perché uno che
23:04
dice così prima di spirare significa che proprio non condivideva quello che abbiamo fatto scrivere è quello elaborato per conto terzi fu un successo editoriale il capitale e come ci ha raccontato tempo fa il nostro carissimo amico giorgio vitali carmazzi entro in polemica con mazzini mattino insomma di pesce il pelo e contropelo però mazzini non poteva avere incrociato dello spazio di karl marx e quindi furono ignorati sui suoi critiche e fu
23:37
soltanto messo in evidenza il pensiero di carmack saadi scappato prima fini che il quale già pensava a unitaria pubblica né sociale ma tutt'altri modiche di come l'ho concepito il capitale di calma prego sfuggire una cosa io vorrei sapere il pensiero di marx dove è finito ha ormai è stato realizzato secondo noi no cesare no quando con l'iper capitalismo e quello che doveva essere il trionfo
24:08
del proletariato ma questo è stata una pia illusione mie carica è pesato proprio così mi stai bene jean paul belmondo gli aborti per imola ma tu sei tu sei più di belmondo io sono per l'inferno allora vi consiglio anche la lettura di questo libro lo vedete titolo heidegger e heidegger e il nuovo inizio umberto galimberti
24:53
leggetelo fatevi confondere dando loro il grande umberto galimberti in leggi family di parole no e ho capito come di rimandi che poi li mettiamo martina ed era l'antica incarico questo adesso non ve lo posso dire perché il tempo non c'è però martin heidegger ha studiato a fondo il pensiero di max bene e io lo conosco bene però poi non va lo posso
25:25
dire perché sennò cancellato al video porca miseria ma in questo e guaio ma leggeremo sapevo e poi ricevere anche a questo leggetevi anche questo perfavore lo vedete questo leggete leggete certamente manca anzi è bene a pubblicizzare l'identità è bene ricordarlo allungavano l'euro ma solo se faccio delfanti faccio prego di sottolineare un mio monito no noi attenzione quando facciamo un video non dobbiamo mai avere tanta
26:03
fretta perché è chiaro che non può essere lungo non puoi il più breve possibile più ficcante più penetrante nella testa delle persone anche perché deve convincere si deve noi parliamo non perché dobbiamo fare un discorso tra le stesse ma perché dobbiamo anche lanciare una nostra informazione il nostro monito un avviso a coloro che ci vogliono sentire e allora non dobbiamo dire sì adesso sai presto facciamo qua ma poi quello ace 3 ciò oppure dobbiamo anche
26:33
presentare i libri come faccio ragioni tari che giorgio l'italia dei libri introvabili e solo lucera attenzione è una miniera di informazioni giorgio vitali e lesione l'espone molto bene però ci vuole anche con la capacità dialettica nel pensiero soprattutto per non essere come dire sempre afflitti da quelli che fanno dei commenti che sono sempre ineducati e fuori luogo o del gatto 1 teletu charelle rie è solo che
27:05
un cretino va bene sono daccordissimo l rima che cosa vuol dire ma questo che andasse non solo che andasse a farsi un giro al mare così sic anno momentino disturbarsi di stare a sentire quello che dico io è quello che dici te no ma in effetti è gente che a produrlo morto ma attenzione questo mondo è schiavo della superficialità come diceva grande questo grande uomo lo vedete qua però martin
27:35
heidegger il più grande filosofo di tutti i tempi è già lanciato in uno stunt sia incompiuta la sua opera l'essere di tempo ci hanno già lasciato le indicazione di una strada da seguire certo che dico solo questo che il fianco a noi con il nostro cervello che dobbiamo capire che cos'è l'essere con la e maiuscola iniziale si è allora dobbiamo essere meno schiave della
28:05
superficialità meno schiavi del pensiero calcolante meno schiavi del pensiero scientifico che è fatto di matematica la matematica a matematica il greto la matematica è un calcolo noi dobbiamo anche sviluppare la nostra capacità meditante bravo entro nei particolari ma questo è
28:35
un mondo che non pensa che oramai legato alla telecomunicazione elettromagnetica che ogni afflitto il cervello e glielo free girare io non friggerà ancora di più sarà consulto sarà freddo al massimo sarà incenerito sarà arrostito al cervello l'agente dall'elettro ma al design frase di attuazione purtroppo sono d'accordo ancora che dici perché siamo schiavi della superficialità e
29:06
molta gente non ha voglia di approfondire nei di studiare basta vedere list i giornalisti sorta di regime in quando pan di storia non fanno che copiassero l'altro dicendo una marea di fandonie che di cui è inutile star qui a elencare perché non non prenderemo più e questo purtroppo porta a diseducare i giovani cioè col minimo sforzo sono del tutto invece non è così ci vuole impegno passione
29:36
studio metodo [Musica] e sacrificio ovviamente perché le cose non si fanno così per aria per esempio della ricerca storica e una cosa molto seria impegnativa e non si può scrivere la storia leggendo il libro degli altri senza di marca integrare le fonti a terra come fanno quasi tutti ed a hegel in grande per quanto sia stato criticato poi dopo la sua morte scelte quelle che sembrano
30:09
delle imposizioni stati che non dinamiche la dinamica e l'hanno presa con liga non seguito come nietzsche come lo stesso heidegger e e quindi tutto questo mi riporta un pochettino ai tempi in cui dovevo studiare il capitale e so che lo studio è bene perché allora lo studente universitario che vide dal primo capitolo del capitale di marx la mia convinzione allora di giovani tra l'altro anche sessantottino era quella di bio difetti sono stato iscritto al partito comunista
30:40
questo lo dico poi mi sono chiarito con me stesso e ho scoperto delle cose che corrispondono a quella che è stata l'affermazione di di hegel va bene friedrich wilhelm egger il quale disse che la storia è la versione dei fatti di chi detiene il potere punteggio così è proprio così e così come volevasi dimostrare
31:12
caro jean paul share jean paul un polso è andato ma prende rimasto un altro per fortuna quindi grande a venderlo mi sono andato a vedere borsalino in francese dove c'è all'inter e jean paul de modo eccezionale e straordinaria il famoso camera il capello disse camera dimas e grandi o grandioso e vere vero e questo anche un pezzo
31:44
bello bello il mostro di jean paul belmondo renderò entrambi originari italiani attenzione il papà di jean paul e rapino in italiano che era uno scultore papardo il mondo e alain delon di origine siciliana che sia il suo nonno non so che si sa italiana hanno seminato un po ovunque cui tu ben sai no hanno lasciato il segno con l'ho visto manchino ma immagine
32:20
filmato con il figlio quando funerale del mondo con il figlio antonino bellissimo con i figli che a quel che ai figli con tre donne diverse rendono cioè un fugace come avendo non ho mai visto in giro anche adesso invece sono state tutto per il suo è un personaggio che ha molta voglia di vivere che credo che lui ma marika fans che nostra scoperta perché lui lo hai detto john
32:52
abbiamo se poi lo vide partire a partire vuol dire andare da morire insomma si dicono che questo muoia sono in formato da sei anni a novembre compie 86 anni capito mi ricordo e luchino visconti con rocco ei suoi fratelli mi ricordo il gattopardo dyt su un altro è parecchio sarà eccezionale a renderlo anche nel famoso film craft che fece che
33:28
non usiamo con grossi nomi come e perciò robbie fiume e contiamo e il famoso attore americano che che fece la parte anche le giustizie della notte a malà non mi ricordo come il sole rosso d'ora il dl insomma c'era anche lui a fare un bel cast decine di attori è molto bello quel film che raccontava la storia di un di un ambasciatore giapponese ha assassinato mentre portava
33:59
la presenza in america e facciamo mai vendicarsi dei banditi che fece questo crimine insomma qui vi renderò faceva parte dei bandi insomma ben tipico nella cupola operatore li porca miseria che non mi ricandido ricordatevi che secondo me nel 2019 ha preso il premio alla carriera a cannes al fixing ripatransone meraviglioso e carri rossonera grazie
34:31
per meritato questo premio che è appreso a lento si dimentica che le straordinario ed altamente allora va bene e crescere grazie per questa bella puntata che fatto adesso stai lì che li mettiamo i liberi ancora emettiamo tuo indirizzo facciamo pubblicità i tuoi libri e sperando che i nostri amici da casa non possono comprare ancora parliamo di quelli che non di quelli che non l'hanno ancora fatto ovviamente grazie jean paul betts mille e grazie a
35:02
voi da casa nonostante l'orario convincente qui a seguirci con grande rispetto vi saluto e alla prova anzi più tardi per il mezzogiorno ci sarà giorgione vitali che parlerà di un libro di oriani sui retroscena di alcune guerre risorgimentali dell'ottocento che veramente c'è da sé da tizza sti capelli dalla rabbia diciamo così via ma poi parla anche di certe
35:32
cose attuale benissimo vi saluto è tutto a posto è lì che mettiamo i libri in in titoli di coda al video grazie

DOWNLOAD SUBTITLES: