LIFE BEYOND: Chapter 1. Alien life, deep time, and our place in cosmic history (4K)

LIFE BEYOND: Chapter 1. Alien life, deep time, and our place in cosmic history (4K)

SUBTITLE'S INFO:

Language: Italian

Type: Human

Number of phrases: 224

Number of words: 2257

Number of symbols: 12013

DOWNLOAD SUBTITLES:

DOWNLOAD AUDIO AND VIDEO:

SUBTITLES:

Subtitles prepared by human
00:01
Sostenuto da Protocol Labs Segui la tua curiosità. Porta avanti l'umanità. Esistono due possibilità: Esistono due possibilità: o noi siamo soli nell'universo, Esistono due possibilità: o noi siamo soli nell'universo, o non lo siamo. Entrambi sono ugualmente terrificanti. Arthur C. Clarke In tutti i tempi su tutti i pianeti di tutte le galassie nello spazio quali civiltà sono sorte, scrutando nella notte, vedendo quello che noi vediamo Fatti le domande che noi ci facciamo, Siamo soli? È la Terra l'unico capitolo della storia della vita? Le risposte si trovano da qualche parte in uno spazio lontano - e tempo lontano. Per la prima volta, la verità è finalmente alla nostra portata. La ricerca rivelerà chi siamo e chi potremmo diventare. OLTRE LA VITA CAPITOLO I CAPITOLO I L'alba
02:11
Nella ricerca della vita là fuori, dobbiamo  prima guardare verso l'interno. Quello che vediamo intorno a noi è di una complessità sconcertante. Com'è possibile? Cosa serve per creare la vita? Gli organismi viventi sono creati dalla chimica. Siamo enormi confezioni di prodotti chimici. E quali sono le condizioni ideali per la chimica? Beh, prima hai bisogno di energia. I -) ENERGIA ad es. luce solare, calore geotermico Ma non troppa. Quello che vuoi è la giusta quantità e che i pianeti ne abbiano il giusto, perche' e' vicino alle stelle, ma non troppo vicino a loro. Hai anche bisogno di: una grande diversità di  elementi chimici. II -) ELEMENTI PESANTI ad es. ossigeno, carbonio, zolfo... E hai bisogno di liquidi, come l'acqua. III-) LIQUIDO: es. acqua. Perché? Beh, sono gas, gli atomi si muovono l'uno oltre l'altro  così velocemente che non possono fare l'autostop. Nei solidi, gli atomi sono attaccati insieme. Non possono muoversi. Nei liquidi...
03:44
Possono andare in crociera, abbracciarsi e collegarsi, per formare molecole. L'acqua liquida è ottima per l'evoluzione in corso Le molecole possono dissolversi nell'acqua e formare catene più complesse. Ora, dove si trova una tale  condizione di Goldilock? Beh, i pianeti sono fantastici, e la nostra Terra primordiale era quasi perfetta. TERRA 4 MILIARDI DI ANNI FA Era alla giusta distanza dalla sua stella per contenere enormi oceani di acqua liquida. E nel profondo sotto quegli oceani, nelle crepe della crosta terrestre, cominciò ad accadere una chimica fantastica: atomi combinati in ogni sorta di combinazioni esotiche. La ricetta esatta è ancora un mistero, ma gli ingredienti per la vita sono semplici - energia, molecole organiche e acqua liquida Da qualche parte nei mari della terra di un tempo , chimica di base diventò biologia, forse anche più di una volta. Le prime cellule sono probabilmente nate in  acque vulcaniche calde, in condizioni un tempo ritenute impossibili per la biologia. Più studiamo la vita da vicino, più i luoghi estremi diventano fiorenti
05:59
Qui sul nostro pianeta, i microbi si sono adattati. per sopravvivere alle condizioni più ostili. Deserti aridi, l'Himalaya ghiacciato,  in trincea sotto migliaia di tonnellate di pressione nelle profondità dell'oceano. Nel vuoto di un simulatore spaziale, forme di vita, sono state fiorenti per anni, senza ossigeno. Nuove ricerche suggeriscono che la vita  è emersa piu' di 4 miliardi di anni fa, quando la Terra era un luogo alieno e mortale. Il pianeta è stato devastato da un intenso vulcanismo e una tempesta di asteroidi durata 100 milioni di anni. Eppure anche in queste condizioni estreme, la vita trovò presto un punto d'appoggio. Molto molto rapidamente, non appena la Terra si raffreddó dopo la sua formazione, sappiamo che la vita è iniziata qui. Poiché è successo velocemente qui sulla Terra, pensiamo che succederà in fretta anche su altri pianeti. La storia della Terra ci dà la speranza che  la vita potrebbe essere universalmente comune.
07:48
Ci insegna che la vita è veloce, tenace, e fatta di ingredienti di base comuni. Dopo 4 miliardi di anni di isolamento, la ricerca del nostro parente cosmico è finalmente iniziata. Dove c'è l'acqua, c'è la vita - e quindi  le nostre migliori possibilità è cercare mondi oceanici come la Terra. La nostra ricerca di pianeti simili alla Terra è appena iniziata, e i risultati sono allettanti. KEPLER-62F: Distanza: 1200 anni luce. Dimensione: 1.4x Terra. Temperatura: ≥ -85ºF. Età: ~7 miliardi di anni.  Possibile mondo dell'acqua TRAPPIST-1D: distanza: 41 anni luce. Dimensione: 0.77x Terra. Età: ~7.5 miliardi di anni. Temperatura: ≥ 20ºF.  Possibile mondo dell'acqua TEEGARDEN-B: Distanza: 12 anni luce.  Dimensione: 1.07x Terra. Età: 2,5 miliardi di anni. Temperatura minima: ≥ 20ºF.  Possibile mondo dell'acqua K2-18B: Distanza: 111 anni luce.  Dimensione: 2.7x Terra. Temperatura: -100 -116ºF. Confermato  vapore acqueo atmosferico
09:10
Abbiamo a malapena graffiato la superficie. Lo scrigno dei segreti della natura è senza fondo. Sappiamo che la galassia è inondata d'acqua. E' inondata di molecole organiche,  e chimica complessa. Tutte le cose che sappiamo che sono  necessarie alla vita per iniziare a vivere su questi pianeti esistono in abbondanza in tutta la galassia. E' avvenuto qualcosa di simile a quello che  è successo sul nostro pianeta su quegli altri pianeti? Guardando i numeri grezzi, l'esistenza di vita aliena sembra quasi inevitabile. I dati più recenti suggeriscono che fino a 1/4 di tutte le stelle hanno pianeti rocciosi che orbitano nella loro zona abitabile - la giusta distanza per l'acqua liquida. Solo nella nostra galassia della Via Lattea, ci sono circa 50 miliardi di mondi come la Terra. In tutto l'universo, il numero possibile di pianeti abitabili è impressionante: 100,000,000,000,000,000,000
10:55
Immaginate che ogni lampo di luce rappresenti  un pianeta simile alla Terra. Si dovrebbe guardare questo video per oltre un miliardo di anni per vederli tutti. Ognuno con una storia così ricca e unica come quella della Terra. Trilioni e trilioni di zuppe chimiche, cotte per Eoni. Ci sono più pianeti di massa terrestre abitabili nel volume osservabile dell'universo di quanti sono i grani  di sabbia in tutte le spiagge della Terra. Tra questa abbondanza di mondi, molti saranno mortali per la vita come la conosciamo noi. Ci saranno pianeti nella zona abitabile che sono bruciacchiati, congelati e soffocati da gas velenosi. Molti non avranno una atmosfera, critica per la regolazione della temperatura, o ne avranno una mortale. Venere, una volta poteva sostenere potenzialmente la vita, è ora sterilizzato da una sostanza tossica schiacciante.
13:20
Ma la vita non può essere limitata alla zona abitabile. Lontane dal calore della loro stella, le lune di giganteschi pianeti gassosi possono essere oasi nascoste La loro energia non proviene dalla luce stellare ma dalla forza di gravità la spinta e la forza di attrazione del pianeta maggiore. Encelado ha tutto: un enorme oceano sotterraneo con bocchette idrotermali che sgorgano  la chimica della vita. Titano è particolarmente allettante - più grande di Mercurio e punteggiato di laghi di metano e composti organici. Nel 2026, la NASA progetta di mandare un drone su Titano, alla ricerca di segni di vita nelle sue valli e nei suoi crateri. Ci possono essere 100 trilioni di esolune solo nella nostra galassia - 100 volte il numero di pianeti. Alcuni possono anche essere di dimensioni terrestri, con atmosfere e acque superficiali. Con così tanti luoghi per trovare la vita, sembra solo una questione di tempo prima di fare una scoperta.
14:51
Alcuni pensano che l'abbiamo gia' fatto. Il 30 giugno 1976, l'atterraggio del lander Viking su Marte ha trovato qualcosa che rimane inspiegato ancora oggi. Dopo l'iniezione di sostanze nutritive, i campioni di terra marziana hanno espulso il gas radioattivo. proprio come i suoli della Terra. SUOLO STERILIZZATO - SUOLO CALIFORNIANO - SUOLO MARZIANO Questo segnale è stato un fenomeno naturale, o il nostro primo incontro con la biologia aliena? La scoperta di un solo batterio su Marte,  o qualsiasi altro corpo del Sistema Solare indicherebbe che l'intera catena  dell'evoluzione: cosmica, chimica e biologica, è al lavoro ovunque.
16:08
In questo caso, la creazione di vita  in qualsiasi parte dell'universo sarebbe più la regola che l'eccezione. Se non abbiamo già trovato la vita, potrebbe non volerci molto tempo. Gli scienziati della NASA ora pensano che siamo  sull'orlo della scoperta. In tutte le nostre vite capiremo che c'è vita su altri corpi nel Sistema Solare. Capiremo le implicazioni  di questo per l'evoluzione della vita qui sulla Terra. Stiamo andando a trovare pianeti intorno ad altre stelle che ci fanno dire: vediamo potenziali segni di abitabilità sulle loro atmosfere. Questo sta per accadere nel  prossimi 10-20 anni. Quanto è eccitante? Siamo sull'orlo di cose che la gente si è chiesta per millenni: "Siamo soli?" Ed eccoci sul punto di scoprirlo!! Se troviamo la vita là fuori, che cosa  scopriremo di noi stessi? Quale capitolo è la Terra nella storia della vita? L'universo ha quasi 14 miliardi di anni.
17:52
E la nostra galassia ha qualcosa  come 12 miliardi di anni. Quindi, ci potrebbe essere vita là fuori che potrebbe essere drammaticamente più avanzata che la vita che abbiamo qui su questo pianeta. La Terra è un ritardataria sulla scena cosmica? Quanto antica potrebbe essere la vita? Per i suoi primi milioni di anni, il cosmo era troppo caldo per la vita come la conosciamo. La temperatura ambiente  ti avrebbe bollito vivo. Quando finalmente ci fu abbastanza fresco per la vita, non c'erano stelle e pianeti. Solo enormi nubi pesanti di idrogeno. Dopo 70 milioni di anni, la gravità prese possesso di queste nuvole e le unì nella prima generazione di stelle. Le prime stelle erano massicce e luminose, ma non c'era vita per vederle alzarsi. Gli elementi pesanti vitali erano ancora in fase di sviluppo nei loro nuclei stellari caldi. Nemmeno il big bang era abbastanza caldo  per crearli.
20:00
Gli unici elementi che sono stati creati dal big bang erano l'idrogeno, elio e un po' di litio. Tutte le cose che ti rendono vivo -  questi elementi non sono stati creati sul big bang. L'unico posto in cui sono stati creati è  nel nucleo focoso di una stella e l'unico modo per farli entrare nel tuo corpo... È che le stelle fossero abbastanza grandi da esplodere. La morte esplosiva delle prime stelle di medie dimensioni seminarono il cosmo con gli ingredienti della vita. Dalle loro ceneri si alzò una seconda  generazione di soli - questa volta con pianeti rocciosi che danzavano intorno a loro. Questo è il momento: le materie prime per la vita insieme per la prima volta, 13,7 miliardi di anni fa. Alcuni credono che le condizioni di vita esistessero anche prima, nel caldo bagliore della creazione. Mentre il calore del big bang era sbiadito, l'universo passò attraverso un'età d'oro . Circa 15 milioni di anni dopo l'inizio del tempo, la temperatura ambiente raggiunse un mite 75° F. Per milioni di anni,ci fu caldo in tutte le direzioni, come un'infinita giornata estiva sulla Terra.
22:00
In teoria, stelle e pianeti potrebbero  essersi formati cosi' presto, in ipotizzate regioni ultra dense dello spazio. Se tali regioni esistessero, l'acqua liquida potrebbe  essere fluita in abbondanza, anche su pianeti interstellari lontani da qualsiasi stella. Poteva essere l'alba della vita? Esseri alieni che si nutrono del calore del big bang? Da qualche parte là fuori potrebbe esserci un pianeta con la vita quasi vecchia come l'universo stesso. Con un vantaggio di 10 miliardi di anni,l' universo potrebbe essere brulicante di una vita molto più avanzata della nostra. Nonostante decenni di ricerche, nessun segno di vita aliena è mai stato confermato, intelligente o meno. Allora, dove sono tutti? Potremmo davvero essere soli?
23:44
Forse la vita primitiva è comune, ma l'intelligenza e' estremamente rara. Forse lo spazio è troppo vasto per una comunicazione fattibile. O forse siamo i primi. Potremmo essere il capitolo introduttivo di una  una lunga storia di vita? L'universo è giovane, e la stragrande maggioranza dei pianeti devono ancora nascere. Gli ingredienti per la vita saranno cotti per altri 100.000.000.000.000 di anni. Da questo punto di vista, siamo l'alba: la melodia iniziale in una sinfonia di vita. La vita sulla Terra  -  L'ultima stella muore: circa 100 trilioni di anni
25:23
Cosa potrebbe venire dopo di noi? Le stelle nane rosse possono vivere fino a 10 trilioni di anni, che bagnano i loro pianeti alla luce stellare per un'eternità. La vita è molto più probabile su queste scale temporali, dove le condizioni sono stabili per  periodi di tempo immensi. Tutti gli esseri che vivono vicino a queste stelle  avrebbero dovuto combattere contro violenti raggi solari che continuamente  minacciano l'estinzione. Molti di questi pianeti sarebbero  bloccati in modo ordinato - su un lato in modo permanente esposto al sole, l'altra congelato nel buio. Ma come la Terra ci ha insegnato, la vita è  notevolmente adattabile. Quali forme può assumere la vita quando ha  miliardi di anni per evolvere? Un giorno, in qualche modo la vita finirà. Se siamo il primo capitolo di quella storia, abbiamo la possibilità di portare la fiaccola della vita nel futuro.
27:57
E se la biologia persiste a lungo nel futuro, allora viviamo in un momento privilegiato. Nei capitoli successivi, l'universo  sembrera' molto diverso. L'espansione dello spazio-tempo renderà invisibili le stelle lontane, e i cieli notturni si oscureranno. Forse la vita nel lontano futuro si chiederà: Come ci si sarebbe sentiti a vivere nei primi giorni brillanti dell'universo? Siamo abbastanza fortunati da sapere la risposta. Dobbiamo solo guardare in alto. Realizzato a mano da Melodysheep LIFE BEYOND Prossimamente su "Life Beyond": Prendere contatto  con una vita intelligente. Sopravvivere alla fine dell'universo.  La fisica della vita aliena e altro ancora Sottotitoli creati dalla comunità Amara.org

DOWNLOAD SUBTITLES: