LAVORO: NO Green Pass!

LAVORO: NO Green Pass!

SUBTITLE'S INFO:

Language: Italian

Type: Robot

Number of phrases: 913

Number of words: 5514

Number of symbols: 27674

DOWNLOAD SUBTITLES:

DOWNLOAD AUDIO AND VIDEO:

SUBTITLES:

Subtitles generated by robot
00:00
buongiorno a tutti ed eccoci ad un nuovo video è ovvio ciò di cui parliamo oggi cioè della nuova normativa nazista che è uscita un paio di giorni fa come al solito siamo qui con l'avvocato fusillo dell'associazione movimento libertà buongiorno avvocato buongiorno a tutti prima di entrare nel vivo dell'argomento di oggi vorrei fare un appello siete moltissimi questo abbraccio veramente questo interesse di tantissime persone mi onora e mi lusinga
00:30
però negli ultimi tempi sto ricevendo decine centinaia di telefonate da numeri che l'onore rubrica avendo il problema di persone che si presentano a studio e cercano di essere ricevute immediatamente questo purtroppo non è possibile lo abbiamo detto molte volte l'unico modo per contattarmi e per avere una consulenza è il canale telegram e il sito internet www difendersi ore a.it dove ci sono dei formulari di contatto
01:02
un contatto così spontaneo telefonico o presentandosi e studio purtroppo non è assolutamente possibile con migliaia e migliaia di persone che lo fanno non potrei fare null'altro quindi vi prego di avere comprensione per questo è di evitare in questo modo di contattarmi che peraltro non serve a nulla perché non posso rispondere le telefonate del telefono squilla a vuoto e non posso ricevere le persone che si presentano qui che semplicemente esasperano la segretaria e gli altri
01:34
soci di studio che si trovano in questo via vai continuo di persone davvero ve lo chiedo con il cuore non è il modo per contattarli passiamo ora all'argomento del video allora io dividerei il video di oggi in quattro parti la prima spieghiamo cosa dice e cosa prevede il decreto la seconda le strategie di difesa a breve brevissimo termine le cose da fare subito prima che entri in vigore il 15 ottobre quindi le strategie a medio termine
02:06
e poi le strategie a lungo termine benissimo cominciamo da che cosa dice il decreto allora io l'ho letto il decreto innanzitutto dice che deve essere munito di trinh pass chiunque per lavorare esca di casa e barchi una soglia per entrare in un qualunque luogo di lavoro quindi sono escluse le persone che lavorano da casa il telelavoro che per ora si chiama smart working e le persone che lavorano all'aperto quindi cosa succede a chi
02:38
deve varcare una soglia cosa dice il decreto il decreto prevede che il datore di lavoro o un suo delegato debba controllare il possesso in capo ai suoi dipendenti del famoso certificato verde covip marchio verde come l'abbiamo chiamato noi in sintesi questo dovrebbe avvenire dice la norma a campione cioè a meno che il datore di lavoro non riesca a fare con
03:09
una barriera all'ingresso per cui tutti vengono controllati altrimenti a campione dovrebbe controllare i dipendenti che si trovano in ufficio sul luogo di lavoro e chiedere ai alle varie persone il famoso dei tassi dal green passa esclusa solo una categoria gli avvocati si vede che è po di paura gli fate all apples sequestrata allora passiamo ora alle strategie pratiche e quelle a breve termine cioè quelle da fa le cose da fare prima che questa cosa entra in vigore il 15 ottobre perché
03:40
ricordiamolo fino al 15 ottobre nessuno vi può chiedere niente cosa bisogna fare se cominciano a chiedere il green passa prima del 15 ottobre per questa ipotesi ho preparato una bozza di lettera il lavoro da integrare ovviamente con i propri dati con il datore di lavoro e che pubblichiamo insieme a questo video dicendo appunto prima del 15 ottobre non entra in vigore la normativa e quindi non c'è bisogno del rimpasto e secondo che il datore di lavoro per legge non
04:12
può chiedere di avere il pass avevano già casi di aziende che stanno scrivendo ai loro dipendenti dicendogli sostanzialmente mandano il file del tuo game pass non è possibile perché il rimpasto intanto contiene dei dati sanitari riservati e non è consentito all'azienda di conservare che in passato in secondo luogo il chiedere oggi questo adempimento non ha senso evidentemente quindi chi vuole chi dovesse avere avuto queste richieste dalla sua azienda può
04:44
mandare questa lettera dicendo non te lo devo mandare tu mi puoi controllare quando entrano sul posto di lavoro oppure a campione ma non mi puoi chiedere il mio che in pas come file che poi che conservi tra la tua documentazione dopodiché cominciamo già a dividere perché ovviamente i modi in quelle persone lavorano sono tantissimi parliamo di piccole e medie aziende la prima cosa da fare prima del 15 ottobre è andare a parlare con il
05:15
proprio datore di lavoro e questa cosa per due motivi primo perché le aziende piccole e medie il datore di lavoro ha la possibilità e non l'obbligo di sospendere chino wright e impasta dico bene sì diciamo che la sospensione per tutti gli altri cioè per le aziende con più di 15 dipendenti e per i dipendenti pubblici sostanzialmente è automatica anche se poi la norma non usa il termine sospensione sospendere per cui molti ci hanno detto a ma non c'è più la
05:47
sospensione è uguale se uno non può entrare sul luogo di lavoro e non prende lo stipendio è sospeso insomma poi possiamo invece nel caso delle ditte private come diceva giustamente la sospensione è una possibilità non è necessario che il datore di lavoro lo faccio quindi prima cosa chiariamo questo al datore di lavoro e per i datori di lavoro che ci stanno ascoltando ora lo sapete insomma per gli altri fateli un discorso spiegategli questa cosa io voglio anche dire una cosa da
06:19
datore di lavoro perché io sono un imprenditore da tantissimi anni ora mi sto dedicando completamente a questa cosa ma di fatto sono stato un datore di lavoro per molto tempo in un'azienda piccola ok quando avete un certo numero di dipendenti che si dedicano l'azienda che hanno voglia di lavorare e che hanno fatto tanto per l'azienda sono o capitale enorme e quindi si può litigare si possono avere
06:52
idee diverse ma se il datore di lavoro è minimamente intelligente sa il valore della persona che lavora con lui quindi voi andarci a parlare fate un discorso chiaro di fatto io la penso così magari non siamo d'accordo però veniamoci incontro perché io credo sono fermo in quest'azione è il datore di lavoro ci tiene alla persona valida che lavora è chiaro se invece siete dei cartoni pigri che andate leaf è solo per a lavorare il
07:24
meno possibile non potete fare questa cosa ma per i tanti lavoratori validi guardate che questa è già una strategia molto buona quindi che cosa avvocato dire al datore di lavoro oltre diciamo ha proprio un discorso di io la penso così queste sono le cose in cui credo troviamo un accordo cosa dire anche per facilitare il compito quale datore di lavoro l'argomento principale che è anche il principale argomento il primo ricorso che ho già depositato e degli altri che
07:53
verranno e che non vale il discorso rispetto alla legge o meglio vale il discorso rispetto alla legge ma bisogna mettersi d'accordo su quale legge il green pass è previsto da un regolamento dell'unione europea e 953 del 2021 che dice chiaramente che deve essere un mezzo non discriminatorio e facoltativo quindi quello che va detto per prima cosa al datore di lavoro e guarda che la disciplina interna della
08:27
repubblica italiana è illegale quindi se mi chiedi il game pass per quanto io rispetto la tua volontà di adempiere le leggi in realtà stai violando le leggi che c'è una gerarchia delle norme e quelle dell'unione europea stanno al di sopra delle norme italiane ed in tutte le p casi in cui le norme italiane sono in conflitto con quelle europee prevalgono quelle europee si devono applicare quelle quindi la cosa da far capire perché molti dicono io voglio rispettare la legge non voglio
08:58
commettere nessuna violazione ma il problema è proprio questo che queste norme che sono state approvate dal governo non rispettano la legge sono delle norme illegali e questo potrebbe essere il primo argomento con il quale fa riflettere molte persone e comunque se ci fosse un controllo cosa in molti casi assolutamente improbabile almeno che non siano ristoranti una nota proprio in vista se ci fosse un controllo ciò che si rischia è sempre la solita multa o si rischia qualcosa di diverso sempre la multa hanno aumentato
09:29
l'importo della multa perché va adesso da 600 a 1.500 euro ma parliamo sempre della della solita multa che va al prefetto poi si impone al giudice di pace quindi permettetemi di dirlo carta straccia quello che sarà la conseguenza di questa norma da un punto di vista sanzionatorio l'ultimo consiglio l'ultima strategia a brevissimo termine che ci sentiamo di consigliarvi el'uscita dal fascicolo sanitario elettronico
09:59
allora a che serve teoricamente il fascicolo sanitario elettronico se mi succede qualcosa un incidente o roba del genere i soccorritori sanno di vostre eventuali allergie a farmaci di pronto soccorso o robe del genere se avete delle grandi annunci in questo senso non seguite questo consiglio permanente nel fascicolo elettronico però purtroppo adesso può essere usato per realizzare strumenti di controllo per cui possono essere diciamo il medico
10:32
del lavoro può avere accesso e sapere se siete vaccinati non vaccinati possono veramente essere creati strumenti di controllo per cui approfittiamo di questi giorni prima del 15 ottobre per uscirne cosa devono sapere le persone per uscire dal fascicolo sanitario elettronico in genere una procedura molto semplice per chi ha dimestichezza con i computer e con le pagine internet quasi tutte le ausl hanno una sotto pagina dedicata al
11:02
fascicolo sanitario elettronico dove si possono spuntare le proprie scelte con riferimento all'accessibilità quindi è molto semplice negare l'accesso al fascicolo sanitario elettronico in alternativa si può andare materialmente allo sportello dell'asl per a dare questa opzione oppure si può mandare una pec all'azienda di appartenenza con l'accortezza in questo caso di verificare la pec sia stata lavorata diciamo è che sempre sulla pagina online
11:32
si veda che le opzioni sono state oscurate azienda ovviamente l'azienda sanitaria non azienda per cui lavorate allora riassumiamo quanto abbiamo detto finora il green pass non serve alle persone che lavorano all'aperto quindi che non si recano in un luogo di lavoro o che lavorano a casa ok nessuno ve lo può chiedere nessuno ve lo può chiedere fino al 15 ottobre e se fate parte di un'azienda piccola
12:02
con fino a 15 dipendenti la sospensione non è automatica tanto essere scelta dal datore di lavoro quindi come prima cosa parlateci e uscite dal fascicolo sanitario ora abbiamo invece dei consigli ai datori di lavoro che non vogliono sottostare a questa cosa che cosa devono sapere che cosa devono fare questo è un argomento sul quale ci sono molte ottime possibilità di difesa da parte dei datori di lavoro ricordiamo che i controlli vengono
12:34
effettuati a campione sui dipendenti anche perché uno non può avere la fila dei dipendenti che per entrare sul luogo di lavoro devono aspettare qualcuno gli non li il game pass cosa può fare un datore di lavoro in questo caso primo fare una delega scritta a un dipendente fidato che sarà incaricato di effettuare questi controlli i controlli avvengono con l'applicazione telefonica
13:05
quindi il dipendente che controlla avrà l'applicazione telefonica che legge il codice a barre cartaceo o informatico dell'impasto del dipendente e cosa farà questo dipendente fidato generalmente nelle aziende si sa chi è che ha il green pass e chi non ce l'ha avrà l'accortezza di controllare quelli che hanno deciso di farlo e che risulteranno in regola con il controllo a campione il game pass è un dato sanitario riservato quindi cosa conviene
13:37
fare fine di ogni giornata scrivere un verbalino dove si dice giorno tal dei tali abbiamo controllato a campione ex dipendenti 5 10 20 quelli che sono e abbiamo riscontrato la regolare la regolarità di tutti i dipendenti per quanto riguarda l'obbligazione del di lucas arriva un controllo della polizia per verificare se questa azienda sta rispettando la normativa il
14:07
direttore l'amministratore delegato al titolare quello che si adira certo stiamo rispettando questo è la nomina e la delega al dipendente che è incaricato di effettuare i controlli questi sono i verbali che abbiamo fatto giorno per giorno dei controlli a campione i nostri dipendenti sono tutti a posto e quindi non c'è problema a quel punto la polizia potrebbe dire possibile vogliamo entrare e controllare anche noi dipendenti su questo si può essere fermi e irremovibili la polizia
14:38
non può entrare in un luogo privato quale è un'azienda a meno che non abbia un provvedimento del pubblico ministero utilizza farli quindi il il titolare dell'azienda in questo caso di può entrare perché questa è un'azienda privata perché qui ci sono anche dei segreti industriali che noi dobbiamo difendere se allora il provvedimento il pubblico ministero potrà entrare l'unica caso in cui questo potrebbe non accadere e quello delle aziende che hanno un luogo aperto al pubblico quindi
15:09
ristoranti bar e eccetera eccetera dove la polizia può accedere nel qual caso potrebbe esserci il rischio che la polizia pizzichi tra virgolette qualcuno che non hai di rimpastare i dipendenti la conseguenza abbiamo già detto nella solita multa che poi torneremo a così via e questa è una cosa molto utile anche per quello che dicevo prima cioè il discorso del dipendente al lavoro e al datore di lavoro io credo che molti datori di lavoro di piccole aziende siano convinti che tutte le mattine
15:40
devono controllare il marchio verde di tutti quelli che accedono quindi potete andare lì dilemma guardate il controllo a campione ne fa in modo nel mon sia io nel campione ecco quindi è un altro argomento da mettere nel discorso da fare al proprio datore di lavoro abbiamo altre strategia breve termine o passiamo a quelle a medio termine un'altra cosa importante da dire è quella di tutti i lavoratori autonomi che hanno ditte piccole o piccolissime
16:11
c'è chi lavora in proprio non pensiamo a tanti artigiani idraulici elettricisti eccetera eccetera anche se il decreto ha previsto l'obbligo di munirsi del rimpasto in modo abbastanza ridicolo per questo tipo di persone studi professionali la normativa è sostanzialmente inapplicabile in questo caso quindi quello che vi dico e non preoccupatevi della del rispetto della normativa primo perché uno non si può sospendere da solo c'è il titolare dell'azienda sarebbe
16:41
completamente ridicolo poi in un'azienda piccolissima c'è un rapporto strettissimo tra dipendente e titolare per cui che so un commercialista che lavora studio e alla sua segretaria se per due sono d'accordo di non far sì che il passo finisce lì non c'è nessuno che può controllare nessuno che può entrare dentro allo studio quindi qui ci si può difendere molto facilmente gli artigiani che viene a casa mia l'idraulico finalmente sono
17:13
riuscito a trovare che viene ripararmi il bagno che non funziona che faccio gli chiede di rimpasto e chiamò la polizia se non è più in basso cerchiamo di essere 26 governo non è serio noi siamo seri quindi tutta questa parte la normativa non sarà applicabile nei trasporti che è un tema importante potrebbe essere che la polizia nel fermare un autista un tassista pillon guidatore di camion possa
17:45
chiedergli se ai green pass attenzione che qui bisogna essere astuti diciamo così la polizia nel fare i controlli del codice della strada ha la possibilità di controllare alcune cose ma non è previsto da nessuna parte che la polizia possa controllare il green pass quindi se me lo dovessero chiedere bisogna opporre un rifiuto alla polizia dicendo guardi lei non ha diritto a chiedermelo di un pass perché primo dove sta il tutta la modulistica
18:18
privacy per cui lei accetta dei miei dati sanitari riservati e secondo luogo questo tipo di controlli non sono previsti quindi è possibile polizia ci faccia una sanzione perché non abbiamo esibito il game pass per a una sanzione molto facilmente impugnabili non vi preoccupate in questi casi e cercate di essere fermi nel rifiutare di esibire questo documento allora però avvocato io prima ho detto e così ho capito che il green pass serve chi imbarca una soglia
18:48
per entrare nel luogo di lavoro il tassista il camionista sta per strada deve averlo questo ripassa teoricamente seguendo il decreto praticamente sì in pratica per tutti quelli che non devono accedere a un luogo di lavoro non c'è l'obbligo è inapplicabile sostanzialmente si pone il caso dei degli autotrasportatori dipendenti che devono accedere per esempio al piazzale per prendere in consegna il mezzo con il quale poi lavoreranno li potrebbe essere
19:18
che il datore di lavoro chiede al rimpasto ancora una volta non è facile trovare un dipendente che abbia la patente idonea per portare determinati mezzi il datore di lavoro si priva degli autisti perché non è nel game pass è difficile anche qui parliamo cerchiamo di di trovare un accordo in quel caso cioè se io devo accedere al piazzale potrebbe esserci il problema di dover esibire il green pass passiamo
19:48
quindi alle strategie a medio termine diciamo che siamo arrivati al 15 di ottobre quindi il decreto entra in vigore e le cose che abbiamo detto fra le strategie a breve termine mi trovo nella posizione che non sono riuscito a sortire l'effetto che volevo quindi inizia questo periodo in cui se io non voglio farmi la puntura ecco mi trovo che devo ficcarmi questo coso del naso ogni 48 o 72 ore
20:20
quali sono a questo punto le strategie io direi tanto per cominciare bisogna poi si prenderà un aspettativa della malattia qualcosa del genere quello che abbiamo sempre detto sì chi può chi può legittimamente ovviamente assentarsi dal luogo di lavoro per aspettative congedi parentali 104 eccetera eccetera che magari aveva deciso di non usufruire di queste possibilità invece adesso un buon momento per farlo e quindi si esce dal
20:52
luogo di lavoro anche se c'è stato qualche datore di lavoro che ha già cominciato per esempio per gli operatori sanitari a sospendere operatori sanitari in ferie in congedo quindi aspettiamoci di tutto perché stiamo vivendo un'epoca folle però è una buona una buona idea e comunque chiunque vi dovesse sospendere mentre siete in congedo malattia eccetera eccetera commetterebbe una violazione inammissibile sarebbe abbastanza facile da contestare
21:22
dopodiché chi può anche qui come abbiamo detto stiamo esaminando le condizioni di lavoro delle persone sono talmente diverse quindi non tutti i consigli chiediamo si possono applicare a tutti chi può cioè chi si trova con un posto di lavoro abbastanza sicuro e magari non è una persona appunto che non fa mai niente e stargli giusta perder tempo quindi il lavoro del datore di lavoro non vede l'ora di liberarsene ecco che in questo caso un po in difficoltà ma sei una persona che il suo lavoro lo fa
21:54
bene e ha una certa posizione garantita questo è il momento di rompere le scatole senz'altro ricordiamoci che l'applicazione della normativa sul marchio verde è completamente illegale quindi chiunque in impedisca di accedere al luogo di lavoro per esercitare un diritto costituzionalmente garantito che il diritto al lavoro sta commettendo un reato sta commettendo senz'altro il reato di violenza privata
22:26
e in qualche misura perché mi sta costringendo a fare il siero magico oppure a sottostare ogni 48 72 ore a questa verifica sta commettendo quantomeno il reato di tentata estorsione cioè sta cercando di costringermi a fare qualcosa che io non voglio con un profitto di qualcun altro che normalmente quello che vende i tamponi o
22:59
quello che vende i vaccini quindi è chiarissimo il reato di tentata estorsione in questo caso e quindi la cosa che si può fare senz'altro è quella di presentare delle denunce contro questi comportamenti in una breve pubblicheremo dei modelli di denuncia che evidentemente saranno abbastanza scarni perché poi vanno riempiti con tutte le circostanze del caso però ricordatevi che una denuncia sostanzialmente è un documento nel quale
23:29
si raccontano dei fatti quindi si tratta semplicemente di questo dire il giorno tale ho tentato di accedere al luogo di lavoro mi hanno impedito mi hanno fatto entrare eccetera eccetera e poi la parte formulistica dove si parla dei reati così via quella che la preparo così avrete vedendo uno schema una struttura di denuncia già pronta da utilizzare o e ricordate che avete tante possibilità di rompere le scatole perché perché il datore di lavoro non di può denunciare
23:59
vi posso spendere ma si presume che se voi lavoravate lì era perchè gli serviva the ok quindi se lui vi sospende poi che fa prende un'altra persona e se appena appreso l'altra persona a voi vi ficcate cosa nel naso e tornate lì cioè questa cosa crea delle difficoltà un datore di lavoro per cui può spingerlo a cercare un compromesso dico bene senz'altro come al solito la tecnica dei tiranni è quella di mettere i cittadini
24:31
con gli altri e qui traspare chiaramente dal testo del decreto legge 227 l'intenzione del governo di creare un conflitto tra datori di lavoro e dipendenti quindi e dopo qualche volte che vengo trovato senza il marchio verde posto essere sospeso qui bisogna distinguere tra impiego pubblico impiego privato con in aziende con più di 15 dipendenti impiego privato in aziende con meno di 15 dipendenti per
25:02
quanto riguarda l'impiego pubblico e diciamo l'impiego delle grandi aziende la sospensione è immediata nel senso che il dipendente che viene trovato senza marchio verde non può più accedere al luogo di lavoro viene considerato assente in realtà presente ingiustificato e non ha diritto alla retribuzione il modo in cui è stata scritta la norma un po curioso nel senso che in realtà non è che si dice che non può lavorare semplicemente potrebbe lavorare ma non
25:33
guadagni in realtà nel senso che non può accedere al luogo di lavoro se vi si trova il datore di lavoro ha diritto di escluderlo cioè di mandarlo via dal luogo di lavoro e non ha diritto alla retribuzione invece per quanto riguarda le aziende con meno di 15 dipendenti il legislatore sostanzialmente ha ripetuto la disciplina delle scuole quindi alla quinta volta che si viene trovati
26:03
presenti ingiustificati perché senza game pass il datore di lavoro può decidere di sospendere qui il può è molto importante non è un bene non del pop o decidere potrebbe pure decidere che il dipendente gli serve quindi se lo tiene lo stesso anche senza senza marchio possiamo ipotizzare una forma di sciopero che quello di farlo un po sì un po no soprattutto per chi sta un'azienda più grande cioè magari una settimana
26:34
l'ho fatta e una settimana è sospeso creando che se lo fanno più persone magari veramente può mandare in crisi un sistema di produzione un organizzazione se questo è senz'altro una forma di sciopero bianco molto efficace quindi per esempio vengo trovato pure non mi fanno entrare perché non ho il marchio verde sto fuori qualche giorno poi mi ripresento con un marchio verde fatto con un tampone quindi per due giorni posso accedere 2 3 giorni a seconda del
27:04
tipo di tampone che ho fatto poi di nuovo mi sospendono e quindi fare questa sorta di prestazione lavorativa a singhiozzo che è in grado di mettere in gravi difficoltà le aziende e se lo meritano perché un'azienda che pretende di avere il marchio verde per far lavorare i propri dipendenti si merita di essere messa in difficoltà e poi sostenere tutte le attività possibili di sciopero e farsi valere senz'altro ci sono già degli shopper che sono in corso di
27:36
organizzazione io spero che qualche sigla sindacale di quelle che non sono convinte di tutta questa situazione quindi soprattutto le piccole sigle sindacali perché sappiamo che i tre grandi sindacati confederali sono perfettamente appiattiti sulla politica del governo ma spero che qualche piccola sigla sindacale voglia lanciare uno sciopero generale che potrebbe essere davvero l'occasione per far vedere che c'è tantissima gente che è contraria a questo scempio indegno
28:07
questa violazione dei diritti fondamentali e ancora una volta a una normativa che è degna delle peggiori dittature totalità del secolo scorso benissimo e su queste cose di aggiorneremo via via perché appunto le categorie di lavoratori sono tantissimi però spero di aver dato almeno per molti di voi degli spunti utili passiamo alle strategie a lungo termine e molti vivo di voi diranno ma perché strategia a lungo termine ci hanno detto che questa
28:37
cosa andrà avanti fino alla fine dello stato di emergenza del 31 dicembre allora io voglio ricordare che chi ci segue da tempo lo sa che lo stato di emergenza di fatto non esiste è una finzione mediatica se non mi chiede credete c'è un video apposta in cui l'abbiamo affrontato chi ci vede su youtube e lo metto qui ok e andatelo a vedere gli altri lo troveranno nella descrizione lo stato d'emergenza non esiste
29:08
detto questo vi ricordo che la cosa chiudiamo oggi riabbracciarsi domani l'hanno già detta un po di volte forse un po troppe volte quindi non crederei e poi di spingo a ragionare queste persone hanno tirato fuori una normativa pazzesca pazzesca che è quella che troviamo nelle distopie della fantascienza in cui la libertà degli uomini è legata al codice a barre e loro avrebbero fatto tutto questo per due
29:41
mesi e mezzo poi il 31 dicembre ci direbbero rai ma stava bene così io veramente comincio a pensare che non sia il green pass fatto per ottenere che tutti si facciano la puntura ma che la puntura sia il mezzo per ottenere che tutti abbiano le loro libertà vincolate da un codice a barre quello del marchio verde quindi la strategia a lungo termine è assolutamente fondamentale è d'accordo
30:13
con me avvocato sono pienamente d'accordo anche perché sappiamo perfettamente che vanno avanti a colpi di decreto quindi indipendentemente lo stato di emergenza che serve soltanto a far intervenire per i marco è adesso il generale figliuolo quindi a far intervenire la protezione civile loro possono fare un decreto nel quale si dicono tutte le norme in cui abbiamo previsto la scadenza delle obbligazioni a 31 dicembre lo spostano 31 marzo 30
30:43
giugno basta avere un calendario decidere fino a quando si vuole prorogare la normativa quindi non ci fidiamo di questa gente di cui non c'è da fidarsi e sappiamo che dobbiamo essere pronti a una battaglia lunga e difficile allora come strategie a lungo termine alcuni stanno organizzando un referendum noi abbiamo un po di dubbi su questo chi ci segue sul canale telegram ha già visto il video dell'avvocato fusillo in proposito e vi dico di ricordo di iscrivervi al canale telegram perché
31:15
dove rimaniamo in contatto e anche questi piccoli video di un di un minuto su cose flash li mettiamo lì non li mettiamo su youtube e la nostra strategia a lungo termine anche in questo caso è un ricorso collettivo sì senz'altro le norme di cui abbiamo parlato quindi che la legge 127 e così i precedenti decreti legge sul game pass sono illegali sono illegittimi e quindi la strategia a lungo termine è quella di
31:44
impugnare l'obbligazione di essere muniti del marchio verde per andare a lavorare davanti ai tribunali che sono gli unici che possono accettare il diritto e dichiarare l'illegalità di questa disciplina perché è una cosa buona a fare un ricorso collettivo e invece che ne fa di fare tanti corsi singoli e via dicendo allora noi facciamo i corsi collettivi intanto perché tantissime persone si trovano rispetto a questa normativa esattamente nella
32:14
stessa situazione quindi farne un ricorso individuale o farne un ricorso 10 100 1000 persone in realtà non cambia nulla quello che sicuramente utile ci sono due aspetti il primo è un aspetto chiamiamolo così mediatico cioè il tribunale che si vede arrivare un ricorso con migliaia di ricorrenti sicuramente sa che dietro a questa richiesta c'è una forte pressione sociale per avere l'accertamento di questo diritto
32:45
l'altro è un discorso economico che ovviamente interessa tutti i ricorrenti e cioè che con un ricorso collettivo si possono dividere i costi che altrimenti sarebbero molto più elevati e si può ottenere lo stesso risultato con una spesa tutto sommato modesta molto più bassa di quella che si dovrebbe sostenere facendo di volta in volta dei ricorsi individuali e qui appunto si inserisce la la cosa che tanti dicono la la domanda cattiva
33:16
ma lei avvocato fa questa cosa solo per guadagnarci dei soldi senza questa questa accusa è stata formulata più volte ma non è così certo io faccio la mia professione come tutti i lavori per guadagnare da vivere questo è poco ma sicuro nessuno lavora gratis o dedica così tanto tempo un'attività senza avere nessun tipo di retribuzione però l'accusa di una sorta di
33:48
approfittamento è completamente infondata occorre considerare che dietro a questi ricorsi c'è un lavoro enorme non solo il mio che è quello di studio di scrivere i documenti che vanno al tribunale andare in udienza eccetera eccetera ma c'è tutto un lavoro organizzativo di molte persone che lavorano con me e che giustamente io non chiederei mai a queste persone di lavorare gratuitamente e quindi quello che bisogna sapere che nella piccola
34:18
quota individuale che ciascuno paga c'è la retribuzione non solo del lavoro individuale del singolo avvocato che sono io è tutto uno staff che c'è dietro e che giustamente deve essere retribuito e in più noi vi cerchiamo di mettere a disposizione gratuitamente tutto quello che è possibile fare per difendersi vorrei dire anche un'altra cosa appunto io come dicevo sono un imprenditore sono entrato nel mondo degli avvocati iniziando a fare questi video per
34:48
insegnare alle persone a difendersi io quello che ho potuto capire stanno qui è che non è da i corsi collettivi che si diventa ricchi ma è piuttosto dalle cause singole dalle consulenze telefoniche a pagamento dalle riunioni sul boom a pagamento tutte cose a cui si l'avvocato fusillo ha dovuto rinunciare per fare i ricorsi collettivi riservare a mentre tutto quello che è la consulenza noi cerchiamo di darlo liberamente attraverso questi video
35:20
attraverso le risposte alle domande che ci vengono fatte quindi sì se il mio intento fosse stato quello di guadagnare tanti soldi avrei avuto altri modi per organizzarmi ma l'ho sempre detto questa è una battaglia civile non avrei il coraggio di guardarmi la mattina allo specchio se non facessi la battaglia che sto facendo detto questo questo ricorso collettivo costerà 95 euro vi metto qui sotto il link che comunque www difendersi ora
35:51
punto.it barra ricorso quindi facile da ricordare e questa è la nostra strategia a lungo termine quindi passare per i tribunali italiani e se serve arrivare fino alle corti europee vi ricordo che non si può andare direttamente alla corte europea se non si è passati per i tribunali italiani per questa è una strategia a lungo termine non si può aspettare il successo in un mese è una cosa che deve seguire i suoi gradi che non sono anni è come molti dicono però sono sicuramente mesi
36:23
sì sicuramente la strategia che noi abbiamo individuato è quella corso cautelare ci sarà anche in questo caso quindi il ricorso d'urgenza che a due gradi di giudizio come sapete un primo grado davanti a un giudice unico un secondo grado che si chiama reclamo davanti al collegio del tribunale esauriti questi due gravi noi andremo direttamente alla corte europea dei diritti dell'uomo col far dialer valere la violazione dei diritti consacrati nella carta europea dei diritti dell'uomo ma speriamo che visto che ora
36:55
magistrati che giudici debba devono avere in pas magari cambiano e spero molto nel malcontento della magistratura tarate rosa ecco noi ne abbiamo parlato perché ci siamo concentrati sul luogo di lavoro pensare che tutti i magistrati si presumono malati a meno che non dimostrino di essere sani attraverso il certificato di vaccinazione o il certificato di avere fatto un tampone è un attacco a una funzione fondamentale
37:27
dello stato cioè quella di rendere giustizia attraverso la magistratura che si è vista raramente nella storia nella nostra storia ricordo semplicemente che i magistrati nel ventennio dovevano avere la testa del partito nazionale fascista oltre ad essere uomini pensavamo di aver dimenticato quest'epoca oscura il nostro paese invece sembra che sta per noi in maniera molto meno dignitosa fra l'altro vorrei dire e benissimo e alle forze
38:00
dell'ordine dedicheremo presto un video la settimana prossima io penso intanto vi saluto quindi vi ho già ricordato il canale telegram il link per il ricorso collettivo è www difendersi ora punto.it barra ricorso ma spero che questo video vi abbia dato tantissime informazioni e soprattutto per difenderci le prime cose da fare prima del 15 ottobre è una strategia invece a medio termine nei prossimi mesi per far
38:31
inceppare tutto questo meccanismo dall'interno fa proprio entrare in crisi avvocato io la saluto arrivederci arrivederci a rio del cep tutti e ci vediamo nei prossimi video con tantissime cose ancora da dire e da approfondire arrivederci a tutti

DOWNLOAD SUBTITLES: