Why You Will Marry the Wrong Person

Why You Will Marry the Wrong Person

SUBTITLE'S INFO:

Language: Italian

Type: Human

Number of phrases: 405

Number of words: 4184

Number of symbols: 21991

DOWNLOAD SUBTITLES:

DOWNLOAD AUDIO AND VIDEO:

SUBTITLES:

Subtitles prepared by human
00:03
Mi è stato chiesto di parlarvi oggi riguardo ad un saggio che ho scritto per il New York Times l'anno scorso, che uscì con un titolo abbastanza drammatizzato.. ...fù intitolato "Perchè sposerete la persona sbagliata". Forse potremmo per iniziare - siamo tra amici - con il chiedere quanti tra di voi in sala sentono, a conti fatti, di aver sposato la persona sbagliata? - insomma siamo tra amici - Nessuno? Si! Una signora, un paio di persone, 5, 10. Direi 30 persone in sala. Allora, dobbiamo sempre triplicarlo [questo dato] quindi è una maggioranza piuttosto notevole. Ma sono qui per dare consigli e offrire conforto per questa situazione. Sapete, c'è un molta rabbia attorno alla nostra vita sentimentale, tenuta in privato. Ma molti di noi vanno in giro sentendosi intimamente abbastanza infuriati, arrabbiati riguardo a come è andata la nostra vita amorosa. Il mio obiettivo, quest'oggi, è di trasformare quella rabbia... ... in tristezza. Se riuscissimo a trasformare la collera in dolore
01:08
saremmo riusciti a fare dei progressi psicologici. - e oggi questo è l'obiettivo - Ciò che spesso si nasconde dietro alla collera è una qualità inusuale perchè tendiamo a pensare che le persone molto irascibili siano una sorta di personaggi oscuri, pessimistici, ma questo non è assolutamente il caso. Andate oltre al primo strato di qualsiasi persona si adiri con regolarità e voi trovere un selvaggio ottimista. In effetti è la speranza che muove la rabbia. Pensate ad una persona che urla ogni volta che non riesce a trovare le chiavi di casa o ogni volta che rimane bloccata nel traffico. Questi personaggi sfortunati mostrano una curiosa, ma incessante, fede in un mondo in cui le chiavi non vanno mai fuori posto, le strade sono misteriosamente senza traffico, è la speranza che sta sovralimentando la loro rabbia. Quindi se vogliamo ottenere un pochino meno tristezza e rabbia riguardo alla nostra vita amorosa dovremo abbassare alcune delle nostre speranze. È molto difficile abbassare le speranze attorno all'amore perchè ci sono vaste industrie pensate per alimentare le nostre aspettative sull'amore. C'è una bellissima citazione del filosofo tedesco Theodor Adorno
02:10
che negli anni '60 disse che l'uomo più pericoloso in America era Walt Disney e la ragione del suo attacco su di Walt fù dovuta al fatto che reputava che Walt fosse l'agente principale della speranza e perciò della rabbia e di conseguenza dell'amarezza e pensò che fosse l'obiettivo della filosofia quello di deluderci con dolcezza. - che è ciò che sto per fare io oggi - Allora, ricordate il tema del dibattito "Perchè sposerete la pesona sbagliata" ci sono molteplici ragioni per cui ciò vi succederà o forse vi è già, nell'intimità del vostro cuore, successo. Dovrei dire che non è così grave, il motivo è che ognuno di noi non sarà in grado di trovare la persona giusta, ma che probabilmente tutti noi riusciremo a trovare una persona abbastanza giusta e ciò è un successo, come andremo a vedere. Uno dei motivi per cui non riusciremo a farcela con il successo con cui avremmo sperato appena dopo la nostra adolescenza, quando stavamo contemplando l'amore, è che noi siamo veramente strani. Io sono molto strano e voi siete molto strani.
03:13
Non lo lasciate trasparire e, vedete, non faremo nulla di realmente pericoloso, ma siamo sostanzialmente psicologicamente abbastanza strani. Normalmente non siamo molto a conoscenze di questa stranezza per noi ci vuole molto, molto tempo prima che comprendiamo veramente in che modo sia difficile vivere insieme a una persona come noi. C'è qualcuno in quest'aula che crede sia abbastanza semplice vivere con lui? - a conti fatti - - o mio dio, ok - Non voglio essere scortese, ma per favore venite a farmi visita più tardi. So, che non è semplice vivere con voi e la ragione è che voi siete tutti homo sapiens e perciò non è semplice vivere con voi, non lo è con nessuno. Ma c'è un muro di silenzio che ci blocca da una profonda conoscenza su ciò che è realmente così difficile della nostra persona. Un amico non ce lo vorrebbe dire, perchè dovrebbe scomodarsi? Vorrebbero solamente passare una serata piacevole Un amico conosce di più la nostra persona e di più riguardo ai nostri pavimenti, probabilmente dopo 10 minuti di conoscenza, uno sconosciuto conoscerebbe di più riguardo ai vostri pavimenti di quanto voi potreste imparare in 40 anni di vita sul pianeta. La nostra capacità di intuire cosa non vada di noi è molto scarsa. I nostri genitori non ce lo dicono molto, perchè dovrebbero? Ci amano troppo.
04:16
Loro lo sanno, possono vedere. Sicuramente, ci seguono dalla culla. Sanno cosa non va riguardo a noi, non ce lo diranno. Perchè, sapete, vogliono [semplicemente] essere dolci. Vecchi compagni d'amore, una vitale risorsa di sapere, loro lo sanno, assolutamente lo sanno. Ma vi ricordate quel discorso che hanno fatto? Era toccante a quei tempi, quando dissero che volevano un pò più di spazio che erano attratti dal viaggiare ed erano interessati nella cultura del sud-est asiatico... Senza senso! Loro pensavano che un sacco di cose non erano sbagliate in voi ma non gli interessava dirvelo, volevano semplicemente uscire da là, perchè dovrebbero scomodarsi? Quindi, questo sapere, che è là fuori non è in voi, è là fuori, ma non dentro di voi. E perciò avanziamo nel mondo con un senso veramente minimo di ciò che è realmente sbagliato in noi. Non di meno tutti noi siamo dipendenti quasi tutti noi lo siamo, non iniettandosi eroina o simile ma dipendenti nel senso... Dobbiamo ridefinire cos'è la dipendenza. A me piace definire la dipendenza non in termini della sostanza che state prendendo In altre parole, "io sono dipendente dall'eroina", "sono dipendente dalla cocaina". No. La dipendenza è sostanzialmente un qualsiasi pattern di comportamento in cui no sopportereste di essere con voi stessi e con alcuni dei più disagevoli pensieri
05:18
e, ancora più importanti, emozioni che derivano dall'essere da soli. E perciò potreste essere dipendente da quasi qualsiasi cosa finché questa cosa vi terrà lontani da voi stessi, finchè vi terrà lontani dall'intricata conoscenza di se stessi e la maggiorparte di noi è dipendente. E grazie a tutti i generi di tecnologie e distrazioni, ecc. Noi potremmo avere una buona vita in cui potremmo avere quasi garantito di non spendere alcun istante da soli ad eccezione, forse di alcuni tipi di compagnie aeree che non hanno ancora i gadget per distrarci. Ma altrimenti vi si potrebbe garantire di non dover parlare con voi stessi e questo è un disastro per la vostra capacità di avere una relazione con un'altra persona. Perchè finchè non conoscete voi stessi non potete relazionarvi propriamente con un'altra persona. Una delle ragioni per cui l'amore è così intricato per noi è perchè ci richiede di fare qualcosa che veramente non vogliamo fare che è approcciare un altro essere umano e dire "Ho bisogno di te" "Non sopravvivrei senza di te" "Sono vulnerabile di fronte a te" E c'è veramente una forte spinta in noi ad essere forti ad essere ben difesi e a non mostrare le nostre vulnerabilità ad un'altra persona. Gli psicologi parlano di due approcci di risposta che tendono ad emergere tra le persone
06:23
ogniqualvolta si presenta il pericolo di essere estremamente vulnerabili, pericolosamente vulnerabili ed esposti ad un'altra persona. La prima risposta è quella di diventare, come dicono gli psicologi, ansiosamente attaccati la teoria dell'attaccamento, qualcuno di voi potrebbe conoscerla, quindi quando siete ansiosamente attaccati a qualcuno, piuttosto che dire "Ho bisogno di te" "Dipendo da te" iniziate a diventare molto processuali, dite "Sei 10 minuti in ritardo" o "Credo che i sacchetti della spazzatura, debbano essere portati fuori" o iniziate a diventare severi, quando in realtà ciò che volete fare è porre una domanda molto commuovente "Ti interesso ancora?" ma non ci azzardiamo a fare quella domanda, allora invece diveniamo cattivi, rigidi, processuali. L'altro approccio di comportamento, che gli psicologi hanno identificato, e tende ad applicarsi a persone come quelle in quest'aula in altre parole di tipo A, molto estroversi, tosti voi diventate nelle relazioni, ditemi se sbaglio, diventate sfuggenti, come viene definito. Che significa che quando avete bisogno di qualcuno esattamente in quel momento fate finta di non averne bisogno. Quando vi sentite più vulnerabili dite "Sono un pò occupato al momento, sto bene grazie, sono parecchio occupato oggi"
07:24
In altre parole non mostrate il bisogno di un'altra persona che da loro il via per una catena di messa in discussione del fatto di potersi fidare di voi e poi un ciclo di scarsa fiducia. Quindi entriamo in questi pattern di non osare di fare una cosa che necessitiamo davvero che sarebbe di dire, "Anche se sono una persona cresciuta, magari ho la barba magari sono in vita da molto tempo, sono 1,90 m, ecc. sono in realtà un piccolo bambino interiormente e ho bisogno di te, come un bambino piccolo, avrebbe bisogno dei suoi genitori" Questo è così umiliante, che molti di noi si rifiutano di fare quel passo e perciò rifiutano la sfida dell'amore. In poche parole, non sappiamo molto bene come amare e suona molto strano, perchè, immaginate se qualcuno vi dicesse "Guardate, tutti voi in quest'aula probabilmente avreste il bisogno di andare in una scuola d'amore" penseremmo "Cosa? Una scuola d'amore? L'amore è un istinto" No, non lo è. È un'abilità. Ed è un'abilità che deve essere imparata. Ed è un'abilità che la nostra società si rifiuta di reputare come tale. Ci si aspetta che si seguano i nostri sentimenti se continuate a seguire i vosti sentimenti, farete quasi certamente un grande errore nella vostra vita. Che cos'è l'amore? In ultima analisi l'amore
08:26
reputo sia... Prima di tutto c'è da distinguere amare ed essere amati. Tutti iniziamo nella vita conoscendo molto riguardo l'essere amati. Essere amati è la parte divertente, è quando qualcuno ti porta qualcosa su un vassoio ti chiede com'è andato il tuo giorno di scuola, ecc. E cresciamo pensando che quello è ciò che accadrà nella nostra relazione da persone adulte possiamo perdonarci per questa cosa, è un errore comprensibile ma è un errore molto tragico e ci porta a non porre attenzione all'altro lato dell'equazione che è: amare. E cosa significa davvero "amare"? Amare significa in ultima analisi avere la volontà di interpretare i comportamenti superficialmente non molto gradevoli di qualcuno per trovare motivazioni più benevole per cui sono stati fatti. In altre parole, amare qualcuno significa metterci carità e generosità d'interpretazione. La maggior parte di noi è in estremo bisogno di amore perchè, realmente, abbiamo bisogno che si chiuda qualche occhio su di noi perchè il nostro comporamento è spesso così intricato, che se non lo facessimo non riusciremmo ad affrontare nessuna relazione, ma non siamo abituati a pensare che questo sia il fondamento dell'amore.
09:27
Il fondamento dell'amore è la volontà di interpretare il comportamento di un altro. Ciò in cui tendiamo ad essere molto scarsi a fare è il riconoscere che qualsiasi persona noi possiamo amare sarà una sconcertante unione delle cose buone e di quelle cattive. C'è una fantastica psicoanalista chiamata Melanie Klein che fù attiva negli anni '50 e '60 originaria di Vienna, attiva in Northland che studiò come i bambini imparano riguardo alle relazioni dalla situazione genitoriale E uscì fuori con un'analisi molto affascinante; sostenne che quando i bambini sono piccoli, molto piccoli, non realizzano realmente che un genitore è un unico personaggio in realtà effettuano, ciò che lei chiama, una suddivisione di un genitore in un genitore buono e uno cattivo questo è quando un bambino è davvero in una fase infantile, quindi ciò che fate è dividere nella mamma buona e nella mamma cattiva e ci vuole molto, molto tempo Melanie Klein reputò ci volesse fino ai 4 anni, prima che voi realizziate che la buona e cattiva madre sono un'unica persona e voi diventiate ambivalenti, in altre parole diventiate capaci di odiare qualcuno
10:31
e non sopportarlo e allo stesso tempo amare quella stessa persona e siete capaci di non scappare da quella situazione, siete in grado di dire "Amo e odio qualcuno e questo è ok" E Melanie Klein pensò che questo fosse un traguardo psicologico importantissimo il momento in cui possiamo non dividere meramente le persone in assolutamente brillanti, meravigliose e perfette e persone odiose, deludenti, che ci hanno abbandonato chiunque noi amiamo ci deluderà. Noi iniziamo con un'idealizzazione e spesso finiamo con una denigrazione. La persona passa dall'essere assolutamente meravigliosa all'essere assolutamente terribile. La maturità è la capacità di vedere che non c'è alcun eroe o peccatore tra gli esseri umani, tutti noi siamo questo fantastico e sconcertante mix del bene e del male. E l'essere adulti, tramite la maturità psicologica, e può essere che dobbiate essere 65enne prima che vi prenda, io non sono ancora lì, è la capacità di realizzare che chiunque voi amiate sarà questo mix di bene e male. Quindi l'amore non è solo ammirazione della forza è anche tolleranza delle debolezze e riconoscimento dell'ambivalenza.
11:33
La ragione per cui è probabile che andremo a fare dei veri errori quando scegliamo i nostri compagni d'amore - qualcuno in questa stanza ha fatto degli errori clamorosi - perchè questo? La ragione è che ci è stato detto che il modo per trovare un buon compagno è di seguire il tuo istinto, "Segui il tuo cuore" questo è il mantra e perciò ci viene costantemente ricordato che se smettiamo di ragionare e analizzare... Ad ogni modo c'è qualcuno in quest'aula che crede che si possa pensare troppo riguardo alle vostre emozioni? C'è qualcuno di voi che pensa: "Sì, puoi pensare troppo", sì qualcuno, ok Voi non potete pensare troppo, potete solamente pensarci malamente. Ma non c'è nulla del genere: "pensare troppo sulle emozioni". Il problema è che viviamo in una cultura romantica che predilige l'impulso. Quando si parla di amore, accade qualcosa di intricato perchè, non c'è bisogno che voi siate un sostenitore della psicoterapia o della psicanalisi per realizzare che il modo in cui amiamo da adulti si basa su un un'esperienza precedente in gioventù. E nella prima infanzia il modo in cui impariamo riguardo l'amore non era solamente attraverso l'esperienza di tenerezza
12:36
gentilezza e generosità. L'amore che avremmo assaporato da bambini sarebbe stato legato anche con l'esperienza di essere abbandonati, umiliati, forse essere con un genitore che ci trattava in maniera molto dura che ci rimproverava, che ci faceva sentire piccoli in qualche modo, in altre parole buona parte delle nostre prime esperienze di amore sono legate con varie tipologie di sofferenza. Ora, qualcosa di abbastanza negativo accade quando iniziamo ad andare nel mondo degli adulti e iniziamo a scegliere compagni d'amore. Crediamo di essere fuori a cercare dei compagni che ci renderanno felici, ma non lo siamo. Siamo fuori a cercare compagni che ci sembrano familiari e questa potrebbe essere una cosa molto differente. Perchè l'essere familiare potrebbe essere collegato a una particolare tipologia di tortura. Questo spiega, perchè ogni tanto delle persone ci potrebbero dire: "Ascolta, c'è una persona fantastica, dovresti uscirci, è attraente, interessante, ecc." E usciamo con loro, facciamo un appuntamento e riconosciamo che è davvero bellissima e fantastica, ma dobbiamo confessare ai nostri amici che abbiamo trovato questa persona - spesso abbiamo problemi con i termini -
13:40
diciamo, forse non molto eccitante, non sexy, un pò noiosa ma realmente ciò che intendiamo è che abbiamo individuato in questa persona veramente molto compiuta qualcuno che non sarà in grado di farci soffrire nel modo in cui abbiamo bisogno di soffrire affinchè possiamo sentire che l'amore è reale. E questo è perchè li rifiutiamo. Quindi non siamo semplicemente in un'avventura per cercare la felicità siamo in un'avventura per cercare la sofferenza in modi che ci sembrano familiari. E questo pregiudica radicalmente la nostra capacità di trovare un buon compagno. Questa è un'altra ragione per cui ci incastreremo nel campo dell'amore tendiamo a credere che più il nostro amato è giusto per noi meno dovremo spiegare riguardo a chi siamo, come ci sentiamo, cosa ci rende dispiaciuti, cosa vogliamo noi crediamo, alquanto come un un giovane bambino riguardo ai suoi genitori, che un vero compagno indovinerà cosa c'è nelle nostre menti. Uno dei più grandi errori che gli esseri umani fanno è sentire perennemente che altre persone potrebbero sapere cosa c'è nelle loro mentire menti. Senza che noi abbiamo detto cosa c'è nelle nostre menti. È veramente macchinoso usare le parole è così uno straziante. E quando ciò arriva in amore, noi abbiamo questo profondo desiderio
14:42
che saremo semplicemente compresi senza l'uso delle parole è commuovente, è una bellissima idea romantica, ma conduce anche ad un catastrofico focolaio di malumore. Cos'è il malumore, l'essere imbronciati è un fenomeno interessante, non lo siamo con chiunque. Siamo imbronciati con persone che sentiamo dovrebbero comprenderci e, tuttavia per qualche ragione, hanno deciso di non farlo. E questo è perchè tendiamo a limitare il nostro broncio per persone che amiamo e che noi pensiamo ci amino. E ci dicono... - sapete, inconsapevolmente scateneranno in noi una reazione negativa - E noi terremo il broncio. E ci diranno: "Cosa c'è che non va tesoro?" " E noi diremo: "Nulla". E loro: "Dai, sei dispiaciuta" "No non lo sono, sono assolutamente tranquila E non è vero e andremo al piano di sopra, sbattendo la porta e non gli diremo cosa c'è che non va e loro busseranno alla porta dicendoci: "Per favore dimmi". E noi diremo: "No". Perchè vogliamo che leggano il nostro animo. Perchè ci aspettiamo che un vero compagno possa capire cosa proviamo e chi siamo senza che noi parliamo. Questa è una catastrofe per la capacità di creare relazioni durature.
15:44
Se voi non spiegate non potrete mai essere capiti. Le radici per un buon matrimonio ed un buon amore è l'abilità di diventare un bravo insegnante. Ora, l'insegnante sembra una professione ristretta, sono tizi in giacca di tweed, esigenti con una lavagna a gessi, ecc. Non sto parlando di quel genere di insegnamento Tutti noi, qualsiasi la nostra aspirazione lavorativa, qualsiasi cosa facciamo, dobbiamo diventare insegnanti Ora, insegnare, è semplicemente la parola che diamo all'abilità di trasmettere l'idea da una testa in un'altra in un modo che sia probabilmente accettata. E la maggioranza di noi è un insegnante spaventoso. La maggior parte insegna quando è stanca quando è spaventata. Di cosa siamo spaventati? Siamo spaventati di aver sposato un idiota e dato che siamo così spaventati iniziamo a urlargli: "Devi capire!" e la cosa è che, sfortunatamente, non appena avete iniziato ad umiliare la persona che vorreste capisse qualcosa; lezione finita. Non riuscirete mai a far capire a qualcuno cosa volete spiegargli finchè li farete sentire inferiori al fine di insegnare bene, dovete essere rilassati accettare che forse il vostro compagno non capirà, e inoltre necessitate di una cultura, all'interno della coppia
16:48
che prevede che due persone dovranno insegnare l'una all'altra e di conseguenza imparare l'una dall'altra E questo mi porta alla prossima ragione per cui avrete una relazione non felice - probabilmente - e questa è che, quando qualcuno cerca di dirvi qualcosa che riguarda voi stessi che è un pò spinosa e un pò scomoda, vi stiano attaccando. Non lo stanno facendo. Stanno cercando di rendervi una persona migliore. E noi non tendiamo a credere che questo abbia un ruolo in amore. Tendiamo a credere che il vero amore sia l'accettare la nostra intera persona, non è così. Nessuno dovrebbe accettarci in tutto e per tutto. Siamo tremendi! Davvero accettati in tutto e per tutto? No. Quello non è amore. Il mostrare completamente le nostre caratteristiche la piena articolazione di ciò che siamo dovrebbe essere qualcosa che non facciamo di fronte a nessuno, a cui teniamo. Quindi, ciò che dobbiamo fare è accettare che l'altra persona vorrà educarci e che non è una critica. Una critica è meramente la parola sbagliata che noi diamo ad un'idea molto più nobile che è quella di tentare di renderci delle versioni migliori di noi stessi. Ma tendiamo a rifiutare fortemente questa idea.
17:53
Non c'è alcuna speranza? Certo che c'è speranza. - ascoltate - Ho menzionato il termine "abbastanza buono" è una locuzione presa da un fantastico psicoanalista inglese chiamato Donald Winnicott. Aveva molto genitori che andavano da lui e dicevano cose tipo: "Sono così preccupato, non sono un buon genitore il mio bambino ha questo problema o quello, ecc." E tirò fuori una frase fantastica, disse: "È molto probabile che tu sia un genitore abbastanza buono" Ed è un sollievo da quello che altrimenti sarebbe un perfezionismo punitivo La cosa buona è che nessuno di noi è perfetto e quindi non abbiamo bisogno di perfezione. E la ricerca della perfezione vi porterà unicamente ad una cosa: la solitudine. Non potete avere il perfezionismo e la compagnia. Essere in compagnia di un'altra persona è negoziare imperfezioni ogni giorno. L'incompatibilità, noi siamo tutti incompatibili, ma è il lavoro dell'amore a farci adattare con grazia l'uno all'altro e con noi stessi e con le incompatibilità di entrambi. E perciò la compatiblità è un risultato dell'amore. Non è ciò che avete bisogno fin dal principio, è ovvio che non sarete completamente compatibili
18:56
non è quello il punto, è attraverso l'amore che gradualmente accetterete il bisogno di essere compatibili. Probabilmente non possiamo cambiare i nostri tipi. Tutti noi, molti di noi, hanno dei tipi che gli creeranno veri problemi. Potrebbero essere troppo distaccati, arroganti, potrebbero tormentarci in qualche modo. Ora, gli amici con disinvoltura ci dicono taglia corto, esci dalla relazione, ecc. No. Sapete, noi siamo realisti qui in Google e vi sto dando dei consigli realistici. Non sarete in grado di cambiare il vostro tipo diamo questo per assodato, ciò che potete fare e questo è un grande risultato è cambiare come rispondete tipicamente al vostro tipo complicato da gestire. La maggiorparte di noi hanno formato il modo in cui rispondiamo ai tipi complicati nella prima infanzia. Quindi, avevamo un genitore distante, che ora sarebbe un compagno distante. Quando eravamo molto piccoli rispondevamo a quel genitore distante ricercando attenzioni, sbattevamo e rompevamo e ora siamo adulti e sbattiamo e rompiamo a nostro modo. Crediamo che questo ci possa aiutare non lo fà, crea un circolo vizioso che non ci porterà da nessuna parte.
19:58
È aperta a noi, in ogni momento, la possibilità di avere una risposta più matura alle sfide che il tipo di persone a cui a cui siamo attratti andranno a presentarci. Ed è un immenso passo avanti, un immenso traguardo. L'altra cosa che dovremmo fare è riconoscere la nobilità del compromesso una delle più vergognose cose da dover ammettere è quella di dire questo è il mio compagno ho fatto un compromesso nel sceglierlo ho fatto un compromesso "Perchè hai fatto un compromesso?" "Beh non sono molto attraente di mio" "Ho molti problemi" "Sono un pò eccentrico" "Onestamente non potevo trovare niente di meglio" "Ma è molto carino! È a posto!" Voi pensereste: "Sfigato!" Non è vero! Fare compromessi è nobile. Facciamo compromessi in ogni area nella nostra vita, non c'è alcun motivo per cui non dovremmo farlo nelle nostre storie d'amore. Magari rimaniamo lì per i bambini, bene! La gente dice "Oh, rimangono insieme solo per i bambini!" Questa è una ragione fantastica per farlo! Per cos'altro dovreste rimanere insieme? Bene, guardiamo in modo più benevolo all'arte del compromesso è un gigantesco traguardo in amore. Finirò con una citazione di uno dei miei filosofi preferiti,
21:00
Danese, XIX secolo, molto tenebroso chiamato Kierkegaard e Kierkegaard nel suo libro "Either/or" ebbe un bellissimo sfogo, in cui sostanzialmente disse che ovvio, sposerete la persona sbagliata e prenderete decisioni sbagliate in un'intera serie di campi e la ragione per cui lo farete è che siete umani, quindi non rimproverarvi per fare ciò che fanno gli umani. Questo è ciò che dice: "Sposati e te ne pentirai, non sposarti e ti pentirai anche di questo, sposati, o non sposarti te ne pentirai in entrambi i casi ridi alla follia del mondo, te ne pentirai, piangici su, ti pentirai anche di questo ridi della follia del mondo o piangici su, te ne pentirai in entrambi i casi. Impiccati, te ne pentirai! Non impiccarti, ti pentirai anche di quello. Impiccati o non impiccarti, ti pentirai in entrambi i casi. Che tu ti impicchi o meno, te ne pentirai ugualmente questa signori è l'essenza di tutta la filosofia." Grazie mille!
22:06

DOWNLOAD SUBTITLES: